30's

Oggi parliamo di aspettative. Anzi, no. Parliamo di sogni.
Le due cose, al giorno d'oggi, coincidono.
E spesso ci rendiamo conto di non avere neanche il cassetto in cui riporle.
Club dei 30, tra qualche mese arrivo: il  bello è che arrivo più in forma di prima, anche mentalmente. Sì, perchè la situazione catastrofica in cui annaspiamo senza venirne a galla è una leva determinante per una visione ottimistica della vita. E' sempre così, si parte dal principio del "peggio di così non può andare".
Per cui mi affaccio ai 30 con moderato ottimismo, seduto sul muretto (basso) di certezze che mi sono costruito finora.
Scruto fiero l'orizzonte, dall'alto. Lo scruto meglio, alzandomi in piedi.
Cado.
Ottimismo del cazzo.

1 commento:

Anonimo ha detto...

:)

Posta un commento